Viral marketing: come viralizzare i tuoi contenuti

Nell’ottica dei social media, la chiave per il successo è rappresentata dal traffico “virale”, ma cosa significa esattamente? L’esperto di marketing e comunicazione digitale Roberto Venturini, definisce viraluna qualsiasi azione/attività che stimoli le persone a passare un nostro messaggio di marketing ad altre persone, possibilmente aggiungendo credibilità al messaggio attraverso un loro endorsement del messaggio”.

Come mostra l’infografica, il viral maketing rappresenta la metodologia alla base dell’effetto di buzz scatenato attraverso il canale WOM (Word of mouth, ovvero il passaparola).

viral marketing

Continua a leggere

Goodbye 2015: tutti i numeri dei social media

Nel 2015 gli utenti attivi di internet hanno raggiunto e superato quota 3 miliardi, circa la metà dell’intera popolazione mondiale (7.357 miliardi). Le possibilità di creare business online, non sono mai state così concrete. Con oltre 2.206 miliardi di utenti attivi sui social media – e una conseguente penetrazione globale del 30% – verrebbe da chiedersi quale azienda potrebbe mai precludersi la possibilità di aprirsi verso soluzioni di business online.

Non importano fattori come la dimensione, il tipo di azienda o l’ampiezza della propria clientela, ci sarà sempre qualcosa da guadagnare se l’approccio con il mondo dei social media e le diverse piattaforme viene effettuato in maniera corretta e con le giuste strategie. Dall’ottimizzazione della presenza online della vostra attività tramite una corretta valorizzazione SEO, fino alla creazione di contenuti di marketing in grado di aggiungere valore ai prodotti e servizi offerti, passando alla massimizzazione del potenziale del proprio e-commerce, i social media non sono mai stati così potenti.

Diamo uno sguardo ad alcuni dati che, all’alba del nuovo anno, non possono essere ignorati.

Goodbye 2015

Continua a leggere

#MindTips: Hashtag, ecco come usarli al meglio

Utilizzare molti hashtag è davvero il modo migliore per aumentare la qualità delle interazioni con gli utenti?
A volte l’engagement – il numero delle social action collegate a un post – rischia di diventare una vera ossessione per chi lavora nell’ambito dei social, tuttavia esistono delle best practice che vanno considerate. A questo proposito, prendendo spunto da diverse analisi, è emerso come l’uso degli hashtag non sia necessariamente lo strumento giusto per aumentare reach ed engagement.
Sia per Instagram che per Twitter, è il contenuto a essere il fattore più importante: i post devono essere di qualità e avere un carattere divertente, interessante, educativo.

hashtag Continua a leggere

GUIDA SOCIAL: perché investire nel Social Media Marketing

Negli ultimi anni i social media sono diventati i principali “non luoghi” d’incontro dei profili digitali che popolano la rete. Attualmente i social network costituiscono gli ambienti dove prendono forma i pensieri, le opinioni e le emozioni che gli utenti scelgono di condividere. In quella che è stata definita come l’era dei social media, i molteplici “io virtuali” contribuiscono attivamente alla creazione di contenuti e diventano promotori di dibattiti. Oltre alle radicali trasformazioni generate negli individui e nelle relazioni umane, i social media modificano lo scenario economico contribuendo a creare valore di business intorno a un brand o un prodotto. In questo paesaggio il marketing è inevitabilmente cambiato e si declina nel social media marketing (SMM) con l’obiettivo principale di dare visibilità alle aziende o brand sui social del web 2.0.

copertina3

Continua a leggere

Il caso Rolex e il boomerang reputazionale

È il 6 maggio 2015 e il buzz online di Rolex subisce un’impennata notevole, raggiungendo quota 5.570 contenuti in sole 24 ore, tutti pubblicati da persone intente a dibattere sul “caso Rolex”.

Perché è nato un caso mediatico?

Tutto ha inizio con la foto di una manifestante No Expo, immortalata mentre imbrattava una banca in segno di protesta. Non è il cappuccio nero e il volto coperto a destare scalpore, ma il Rolex (o presunto tale) portato al polso.
A questo punto intervengono Renzi e Alfano che condannano i “teppistelli e figli di papà con il Rolex al polso”.

ansa rolex

«Purtroppo l’eco suscitata dalle vostre parole è stata straordinariamente vasta ed ha prodotto l’inaccettabile affiancamento dell’immagine Rolex alla devastazione di Milano e all’universo della violenza eversiva. Ho preso la libertà, dopo profonda riflessione di pubblicare la presente sulla stampa nazionale a doverosa autodifesa, nell’immediato, della reputazione del marchio e dell’immagine di Rolex. Confidando in una Vostra cortese rettifica, con ossequi, Gianpaolo Marini».

Continua a leggere

Milano Fashion Week: i social media non sono mai stati così di moda

Il settembre milanese è diventato ormai sinonimo di Milano Fashion Week.

Migliaia tra appassionati, addetti ai lavori, volti noti e semplici curiosi hanno inondato dal 17 al 22 settembre le strade e gli showroom della città per assistere alla presentazione della collezione Moda Donna primavera-estate 2015.

Una settimana che ha monopolizzato l’attenzione sul capoluogo lombardo non solo con eventi e sfilate, ma anche attraverso un frenetico buzz online, concentrato principalmente su Twitter.

Continua a leggere

X Factor 8: sempre più social

Più di 317 mila tweet da oltre 56 mila autori unici*.

Da questi numeri parte X Factor 8, che quest’anno è pronto a far registrare un’attività social ancora più frenetica.

Anche quest’anno il talent di Sky utilizzerà i social media come canali strategici per comunicare in modo diretto e interattivo con gli spettatori.

*fonte: Blogmeter

Continua a leggere